Vallagarina IGT – Vilàr, Cabernet Sauvignon 2004

Uvaggio: Cabernet sauvignon

Ci sono giorni in cui ho voglia di bere una cosa ed una soltanto. Ci mancherebbe, direte. Un po’ come se ci fosse un giorno più adatto al sangiovese ed uno più adatto al nebbiolo. Non so, magari oggi potrebbe essere un giorno bollicina.
Comunque, per farla breve, l’altro giorno sono entrato in enoteca chiedendo specificatamente per un cabernet sauvignon. E sono uscito con quello di Vilàr. E mi è piaciuto molto. L’ho trovato molto rispettoso del vitigno. Mi ha colpito per gli odori, netti, puliti, caratteristici. Per lo straordinario equilibrio e per l’ottima persistenza. E costa meno di dieci euro. Ed è buonissimo.

[s4]

Vallagarina IGT – Vilàr, Morela 2003

Uvaggio: Cabernet sauvignon, Merlot, Lagrein, Teroldego

In fondo alla palude di Lansdale è un libro travolgente. I personaggi e tutte le atmosfere che si delineano lungo il racconto sono descritte con una delicatezza incredibile. Ogni aspetto che viene trattato è approfodito nel migliore dei modi e nulla viene lasciato al caso: il problema razziale, la depressione, la vita agricola, gli omicidi e la successiva investigazione, i personaggi. Domani si cambia genere: Jpod, di Douglas Coupland.

Tornando al vino, igt interessante, questo assemblaggio. Rosso rubino scuro. Naso intenso ed abbastanza complesso. Sentori erbacei e fruttati. Bocca coerente con il naso e decisamente avvolgente. Giusto. E piacevolissimo.

[s3]