Isola dei Nuraghi IGT – Vigne Surrau, Rosso Surrau 2007

Cannonau, Carignano, Cabernet sauvignon, Muristellu | 15-20 €

Torno un momento sui vini di Vigne Surrau, che a due Vermentini di sicuro interesse affianca una gamma di rossi dal deciso carattere mediterraneo. Il Rosso Surrau, forse il più espressivo dei tre, ha quella grinta, quella spinta, che ad un bicchiere facilmente ne segue un altro.

Cioè, davvero credo riesca a coniugare struttura, velocità – nel senso che non stanca, che non riempie la bocca di sensazioni stanche – ed una bella idea di morbidezza, senza mai esagerare in nessuna di queste componenti. E’ duemilasette, eppure c’è freschezza, in particolare del frutto. Poi un qualcosa di speziato porta la mente appena più in profondità, a prepararla ad un assaggio caldo, in cui una sapiente trama tannica incontra un succo ed una polpa funzionali ad un equilibrio dal sapore definito. Appena costoso forse, ma piacevolissimo.

[s3]

Vermentino di Gallura Superiore DOCG – Vigne Surrau, Sciala 2009


Vermentino | 15-20 €

E’ cantina piuttosto giovane, Vigne Surrau, ma dallo stile già piuttosto definito. Moderno, non gratuitamente modernista.
Il Vermentino Superiore, per dire, ha una pulizia rara ed una finezza difficile da trovare, altrove. Riesce ad essere in un certo modo piramidale, almeno a livello di aromi. C’è frutto, fiore, fragranza. Pulizia, ecco. In bocca scorre deciso, torna velocemente sulle tanti profumi per poi distendersi su di un perchè fatto di equilibri. Netto, coniuga la voglia di lasciarsi trasportare dalla brezza marina con il calore delle colline dell’entroterra, d’estate. E poi finisce pulito, definito, lungo. Una bevuta calda e solare, nella migliore accezione del termine.

[s4]