Alto Adige Kalterersee Classico Superiore DOC – Baron di Pauli, Kalkofen 2009

Schiava | 10-15 €

A Caldaro a volte, visitando le varie cantine, si ha come l’impressione che ci sia un vino che va fatto per forza, che tanto è una cosa legata alla tradizione ed in cui però non è che ci sia tutta questa convinzione. Mi riferisco alla schiava. Certo, te lo fanno assaggiare ma poi, quando si tratta di parlare delle bottiglie importanti, ecco subito saltare fuori quel bianco particolarmente minerale, o quel lagrein che tutti giudicano compiuto. Ed è un peccato che la schiava, quando fatta bene, è un gran vitigno. E’ vino vivo, che trova compiutezza più sulle tavole della cucina che sui banchi di degustazione, che regala piccoli grandi vini (ricordate i vinini?).

Baron di Pauli, società parallela alla Kellerei Kaltern, la storica cantina sociale di Caldaro, ne regala un’espressione particolarmente compiuta, al tempo stesso sottile e fragrante, dal corpo affatto scontato. C’è questa bella sensazione scura, al naso, a ricordare la mora, che si integra in un sottofondo particolarmente fruttato. Ma delicato. A poi una bella beva, che un bicchiere tira facilmente il successivo ma che non perde mai succo, prima di un finale piacevolmente pulito.
E’ una di quelle buone, molto.

[s4]

Alto Adige Cabernet Sauvignon Riserva DOC – Kellerei Kaltern, Campaner 2006

Cabernet sauvignon | 10-15 €

Al naso il meglio di sé. Ci rimarresti diverso tempo a vedere se possono fare capolino nuovi riconoscimenti*. In particolare c’è questa nota mentolata che ti affascina, assolo di chitarra, e che si inserisce splendidamente in uno spettro olfattivo fatto di frutta scura – matura, non cotta – e di piccole spezie più dolci. E quasi di cioccolato.
In bocca è cabernet sauvignon che attacca deciso, quasi elegante. In particolare sembra ci sia quel guizzo, almeno all’inizio. Invece poi si allarga un po’ e si riempie di note cosiddette terziarie, in particolare di vaniglia, qui declinata in varie forme. Ed è sensazione dolce che dura, ancora ed ancora, lungo tutto il finale.
Buono, non travolgente.

[s3]

*..e ti trovi ad editare il post, perchè ci tenevi ad aggiungere il cacao, uscito prepotentemente. Sandalo. E vaniglia.