Alto Adige Gewürztraminer DOC – Hofstätter, Kolbenhof 2007

Gewürztraminer | 20-30 €

Kolbenhof mi piace perchè è vigore ed eleganza. Un Gewürztraminer rigoroso, a suo modo. Lo guardi di traverso, mentre fa capolino nel bicchiere, e pensi che il colore, per dire, non è che sia così carico. E poi c’è tutta quella questione relativa ad una certa eleganza, dei profumi dico. Chiamiamola compostezza.
C’è tensione, e fa piacere che sul filo dell’aroma viaggino, quasi didascaliche, le tante note ritrovate prima. C’è il centro della bocca, succoso, pieno, certamente a suo modo potente e, come dire, importante. E poi sul finire non si distende e rimane lì, a ricordarti bene di che pasta è fatto.

[s4]

Alto Adige Schiava DOC – Hofstätter, Kolbenhofer 2008

Schiava | <10 €

Chiarissima, quasi sfuggente. La Schiava di Hofstätter ha un naso che spicca per l’assenza di vette, che c’è quella delicatezza. Sono sentori fragranti di fiori rossi, di piccoli frutti come la ciliegia e la fragola. E la mandorla, ma vanno rincorsi, sembrano sfuggevoli.
In bocca è un crescendo pur rimanendo sottile. Al centro il meglio di sé, esce in vigore e corpo. Sul finale si addolcisce e rimane il ricordo di una bella spalla acida per una bevuta piacevole. Molto.

[s3]

Alto Adige Pinot Nero DOC – Hofstätter, Barthenau Vigna San Urbano 2002

Alto Adige Pinot Nero DOC - Hofstätter, Barthenau Vigna San Urbano 2002

Pinot nero | 30-50 €

In realtà questo è assaggio organizzato dopo, non in Alto Adige quindi ma qui, a casa, che era bottiglia che riposava in cantina da diverso tempo.

E ce ne è voluto di tempo, anche una volta aperta, perchè decidesse di mostrarsi al mondo e di fare vedere tutta la sua stoffa.
Perchè subito era piuttosto chiuso, timido, difficile e molto alcolico come percezioni generali.
Tempo un paio d’ore, però, e la musica è cambiata. Che è diventato pinot nero ampio, largo, di grande stoffa. Colori evoluti: rosso certamente granato, lucidissimo, con i bordi tendenti all’aranciato. Al naso una leggera pungenza apriva allo smalto, e a tutta una lunga serie di sentori dati dall’affinamento. Il frutto, per dire, era cosa nascosta, certamente sotto spirito. Protagonisti cuoio, appena lucidato, goudron, un po’ di tabacco, forse.
In bocca, poi, una spalla acida importante lo trascinava lungo l’assaggio, in un crescendo gustativo raro. Alcolicità importante ma al tempo stesso piacevole. Integrata, praticamente.
Appena aperta, poi, era breve, sfuggente. Dopo, invece, era lungo, molto, e definito, eccome.

Com’era quella pubblicità? La potenza è nulla senza controllo? Ecco, appunto.

[s4]

Alto Adige Gewürztraminer DOC – Hofstätter, Joseph 2008

Alto Adige DOC – Hofstätter, Gewürztraminer 2008

Uvaggio: Gewürztraminer | Prezzo:10-15 €

A guardare tra gli aggettivi penseresti ad un Gewürztraminer gentile, puntuale quasi. Giallo paglierino tende a sfumare sui lati. Anche al naso non impatta in intensità, ed è gradevolissimo: appena dolce, appena speziato, certamente floreale. In bocca attacca una leggera nota alcolica, che ritorna su un finale appena amarognolo. Assaggio un po’ grasso, fresco, certamente piacevole.

[s3]

Alto Adige Riesling DOC – Hofstätter, Joseph 2008

Riesling

Uvaggio: Riesling 100%

La declinazione che Hofstätter propone del Riesling ha un qualcosa di educato. Sarà per una grande pulizia stilistica, o per gli aromi, non invasivi, ma chiari e definiti. Rimane assaggio molto interessante, paglierino intenso, i cui sentori variano da una iniziale vaniglia, ad un frutto a polpa bianca, giovane ed ancora leggermente inespresso. Condisce una punta di mineralità, sul finire. In bocca però è tutt’altro che esile, senza però travolgere il palato. Equilibrato, coniuga molto bene la nota acida che si amalgama e scorre veloce al finale, molto più che corretto, anche per persistenza.

[s3]

Alto Adige Riesling DOC – Hofstätter, Joseph 2006

RieslingUvaggio: Riesling

Non è certo banale il Riesling di Hofstätter. Anzi. Io l’ho trovato piacevole ed elegante. I profumi di frutta e di fiori sono nitidi e fini. Una certa mineralità lo rende più profondo. Anche in bocca non è scontato, grazie ad un perfetto equilibrio gustativo e ad una persistenza giusta. E, a differenza di altre bottiglie della stessa cantina, ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

[s3]

Alto Adige Pinot Nero Riserva DOC – Hofstätter 2003

Alto Adige DOC – Hofstatter, Pinot Nero Riserva 2003Uvaggio: Pinot nero

Il fratellino minore di uno dei più buoni pinot neri italiani si comporta molto bene. E’ affabile, pur essendo piuttosto giovane. E’ rosso rubino scarico, con riflessi granati. Profumi da pinot: piccoli frutti rossi, cacao. In bocca è leggero ma caldo. Giusta freschezza, vista la precedente citata giovinezza. Equilibrato, persistente ed armonico. Ottimo rapporto qualità prezzo? Ecco, quello forse no.

[s3]