Alsace AOC – Domaine Meyer-Fonné, Gewurztraminer 2006

Alsace AOC – Domaine Meyer-Fonné, Gewurztraminer 2006Uvaggio: Gewürztraminer

Un colore bellissimo, luminoso, con riflessi di oro pieno fanno da preludio ad un naso molto potente, molto intenso, abbastanza complesso. In bocca conferma tutta la sua potenza aromatica: è secco, caldo, morbido, abbastanza fresco, abbastanza sapido, di gran corpo. Complessivamente abbastanza equilibrato. Persistente ed abbastanza armonico. Allo stato attuale delle cose non sarei riuscito a berne più di un bicchiere, aveva un residuo zuccherino bello tosto. Muscoloso.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Alsazia, Assaggi | Commenta

Toscana IGT – Tenuta dell’Ornellaia, Le Volte 2005

Toscana IGT – Tenuta dell'Ornellaia, Le Volte 2005Uvaggio: Sangiovese, Cabernet sauvignon, Merlot

La prima cosa che vorrei sottolineare è che si tratta di un vino morbido, molto morbido. Non eccessivamente, però. E’ piacevole. e si lascia bere bene. E’ di colore rosso rubino intenso. Al naso è fruttato e speziato. In bocca, come scrivevo prima, è rotondo ma equilibrato, armonico, abbastanza persistente. Giusto, come ce lo aspettavamo.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Italia, Toscana | 1 Commento

Rosso di Montepulciano DOC – Avignonesi 2004

Rosso di Montepulciano DOC – Avignonesi 2004Uvaggio: Prugnolo gentile, Canaiolo nero, Mammolo

Bello, a guardarlo, nel suo essere colore rosso rubino. Poi, a provare a sentire qualche riconoscimento (ed è abbastanza intenso, e complesso, certo) si caratterizza per sentori di frutti di bosco, da sentori terziari come il tabacco, e le spezie. In bocca è morbido, equilibrato, armonico, persistente. Un tannino più tagliente lo avrebbe caratterizzato di più, ma è sicuramente molto godibile.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Italia, Toscana | Commenta

Alto Adige DOC Cantina Terlano, Winkl 2006

Alto Adige DOC – Cantina Terlan, Winkl 2006Uvaggio: Sauvignon

Trascrivo pari pari il foglietto con le note di degustazione che ho ritrovato dentro una tasca di una giacca, che mi fanno sorrideree:

Giallo paglierino decisamente brillante
Fiori ++ Frutti + (sambuco?)
Secco, abb.za caldo, morbido, sapido, equilibrato, persistente, pronto. Elegante + armonico.
Oh yeah.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Trentino-Alto Adige | Commenta

Terre di Franciacorta Bianco DOC – Berlucchi, Curtefranca 2006

Terre di Franciacorta DOC – Berlucchi, Curtefranca Bianco 2006Uvaggio: Chardonnay

Vino dal colore giallo paglierino. Vino caraterizzato da sentori di chardonnay abbastanza tipici: agrumi, frutta tropicale, mele, pere. Vino secco. Vino caldo e morbido. Vino sapido ed abbastanza acido. Vino complessivamente di corpo ed equilibrato. Vino abbastanza persistente e complessivamente quasi armonico. Vino corretto. Cose così.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Italia, Lombardia | Commenta

Est! Est!! Est!!! di Montefiascone DOC – Cantina di Montefiascone, Vescovo 2006

Est! Est!! Est!!! di Montefiascone DOC – Cantina di Montefiascone, Vescovo 2006Uvaggio: Procanico, Malvasia toscana, Rossetto

La storia dell’ Est! Est!! Est!!! mi fa sempre un po’ sorridere.. E per chi non la conoscesse eccone un sunto da wikipedia:

Il nome di questo vino deriva da una leggenda. Nell’anno 1111 Enrico V di Germania stava raggiungendo Roma con il suo esercito per ricevere dal papa Pasquale II la corona di Imperatore del Sacro Romano Impero. Al suo seguito si trovava anche un vescovo, Johannes Defuk, intenditore di vini. Per soddisfare questa sua passione alla scoperta di nuovi sapori, il vescovo mandava il suo coppiere Martino in avanscoperta, con l’incarico di precederlo lungo la via per Roma, per assaggiare e scegliere i vini migliori. I due avevano concordato un segnale in codice: qualora Martino avesse trovato del buon vino, avrebbe dovuto scrivere “Est”, ovvero “c’è” vicino alla porta della locanda. Il servo, una volta arrivato a Montefiascone e assaggiato il vino locale, non poté in altro modo comunicare la qualità eccezionale di quel vino, decise di ripetere per tre volte il segnale convenuto e di rafforzare il messaggio con ben sei punti esclamativi: EST! EST!! EST!!! Il vescovo, arrivato in paese, condivise il giudizio del suo coppiere e prolungò la sua permanenza a Montefiascone per tre giorni. Addirittura, al termine della missione imperiale vi tornò, fermandosi fino al giorno della sua morte (avvenuta, pare, per un eccesso di bevute). Venne sepolto nella chiesa di San Flaviano, dove ancora si può leggere, sulla lapide in peperino grigio, l’iscrizione: “Per il troppo EST! qui giace morto il mio signore Johannes Defuk”. In riconoscenza dell’ospitalità il vescovo lasciò alla cittadinanza di Montefiascone un’eredità di 24.000 scudi, a condizione che ad ogni anniversario della sua morte una botticella di vino venisse versata sul sepolcro, tradizione che venne ripetuta per diversi secoli. Al vescovo è ancora dedicato un corteo storico con personaggi in costume d’epoca, che fanno rivivere questa leggenda.

E’ secco, con nerbo sottile e leggera vena amarognola, caldo, abbastanza morbido, con una buona persistenza aromatica. Si lascia bere con discreta piacevolezza.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Italia, Lazio | Commenta

Umbria IGT – Arnaldo Caprai, Grechetto Poggio Belvedere 2006

Umbria IGT – Arnaldo Caprai, Grechetto Poggio Belvedere 2006Uvaggio: Grechetto

Dal colore giallo paglierino con riflessi tendenti al verde, il profumo, caratteristicamente fruttato, è fine e persistente, al gusto fresco ed elegante, con un’interessante acidità e sapidità.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Italia, Umbria | Commenta

Umbria IGT – Falesco, Grechetto 2006

Umbria IGT – Falesco, Grechetto 2006Uvaggio: Grechetto

Bello leggere le descrizioni dei vini sui siti delle aziende vitivinicole, appaiono sempre come i migliori nella loro categoria (com’è giusto, qui si vende, mica pizza e fichi). Prendiamo ad esempio la descrizione di questo grechetto dal sito della Cotarelliana Falesco:

“Il vino presenta un colore paglierino luminoso con evidenti riflessi verdolini. I profumi appaiono di smagliante (smagliante??) eleganza, ricchi (abbastanza) nel ventaglio aromatico, con note fresche che si evolvono verso appetitose (???) note di piccoli fiori. Assai pieno poi al palato, piacevolissimo nei sapori, con l’ inimitabile (inimitabile??) saporosità, il corpo sostanzioso (il grechetto è un vino di così gran corpo??) dei migliori antichi bianchi dell’Italia centrale. E’ vino da bere a 10 gradi di temperatura, abbinato a saporiti piatti di pesce. Ma la sua struttura lo lascia accostare anche ad antipasti di carne e a delicate composizioni di carni bianche.”

Ma si dai.. alla fine è giusto così. Poi ognuno sarà libero di giudicare se le aspettative corrisponderanno al vero.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Italia, Umbria | Commenta

Trebbiano d’Abruzzo DOC – Emidio Pepe 2001

Trebbiano d'Abruzzo DOC – Emidio Pepe 2001Uvaggio: Trebbiano d’Abruzzo

Leggo che: “L’uva (…) viene pigiata con i piedi su una vasca in legno, evitando assolutamente il contatto con il ferro; (…) Prima di essere venduta ogni bottiglia viene presa, scossa e lasciata in piedi per un mese (in modo che il deposito che era sul lato della bottiglia scenda sul fondo), e decantata manualmente da una bottiglia all’altra… poi nuovamente tappata, etichettata a mano… Il vino PEPE è prodotto in modo artigianale, nel rispetto dell’ambiente, per tutelare la tua e la nostra salute.” Solo da queste poche righe andrebbe acquistato, ed assaggiato. Che la curiosità è tanta, inutile negarlo. Dopo, poi, si scoprirà un assaggio di grandissimo interesse e fascino. Che è Trebbiano floreale, fruttato, praticamente un vortice di profumi e di emozioni. Ha una bella bocca piena, sapida, mielosa, complessa. E va assaggiato, dicevo, che è il trebbiano che non ti aspetti.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Abruzzo, Assaggi, Italia | Commenta

Champagne Pol Roger, Extra Cuvée de Reserve Brut S.A.

Champagne Pol Roger, Extra Cuvée de Reserve Brut S.A.Uvaggio: Pinot nero, Chardonnay, Pinot meunier

Il velluto è un tessuto splendido. E’ morbido, è accattivante, ha carattere. Tutte qualità che si riscontrano in questo bellissimo Champagne. Bellissimo colore, ottima acidità, buona persistenza.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Champagne, Francia | Commenta


  • La gestione della pubblicità su questo blog è interamente affidata al network Vinoclic.

  • Enoiche Illusioni?

  • Contatto

    jacopo(punto)cossater, la chiocciola, e poi gmail.com

  • Twitter

  • Archivio


  • Tag Cloud

  • Creative Commons

    Creative Commons License