in Birra

La Bud ha dichiarato guerra alle birre artigianali

La bellissima pubblicità della Budweiser andata in onda durante il Super Bowl di domenica scorsa. Un attacco frontale ad un fenomeno che non conosce crisi, e che anzi guadagna quote di mercato sempre più rilevanti: quello della birra artigianale (via Stefano Ricci, su Facebook).

Scrivi un commento

Commento

  1. Grazie Jacopo per aver condiviso: è una bella pubblicità, e non solo perché è girata bene.

    Mi piace il messaggio, mi piace che il mondo dell’industria delle bevande (in USA) stia finalmente iniziando a riflettere sulla propria mission senza scopiazzare claim e valori presi in prestito dal mondo degli artigiani. Quello che, ancora, non riusciamo a fare qui in Italia, dove industriali del vino che non hanno mai messo piede in campagna si presentano alle telecamere in giacchetta di velluto a coste definendosi “vignaioli”.

    Un bell’esempio, che spero possa portare ad una più coerente definizione dei ruoli e ad una maggiore trasparenza nei messaggi, almeno negli Stati Uniti. Per quanto riguarda l’Italia, invece, rimango ancora scettica sulla capacità del settore agroindustriale di decifrare le opportunità che la scelta di Budweiser apre su uno scenario del tutto diverso da quello attuale, dove magari non ci sarà più solo competizione fra industriali ed artigiani del vino (sui prezzi e sulle condizioni di distribuzione), ma una più precisa individuazione dei target di riferimento.

    Vini industriali e vini artigianali sono prodotti diversi e giocano in due campionati differenti: non capirlo, da una parte e dall’altra, significa continuare a farsi del male.

    M.

  2. Non vorrei fare il rompiscatole, ma da noi la sciacquetta americana non chiamatela Budweiser!

    L’unica, vera Budweiser, “definitivamente pronunciando” con sentenza in nome del Popolo (bue) Italiano è la birra DOP di Budweis (Rep. Ceca). 🙂
    Se ne faccio una questione di puntiglio, è perchè la bevo da quando ho imparato a bere birra, e non mi ha mai tradito.
    Detta da un mezzo bavarese, è tradire le origini, ma questa birra lo merita.

    Prosit!

Webmention

  • La risposta della birra artigianale allo spot della Bud | Enoiche illusioni 27 febbraio 2015

    […] Una guida pratica per non sbagliare nel proporre un vino al ristorante.Di cosa si tratta « La Bud ha dichiarato guerra alle birre artigianali 5 febbraio […]