Breaking news, Vinitaly apre ai blogger (esatto, anche quelli italiani)

Se è vero che l’anno scorso questo fu tema particolarmente sentito, io stesso avevo dedicato alla questione un certo numero di post (ecco il primo, il secondo, il terzo ed il quarto), è anche vero che è questione che è “sul tavolo” da diverse stagioni e che periodicamente si è sempre affacciata nell’agenda che precedeva la manifestazione veronese (il mio primo accenno alla cosa è targato 2009 e sì, è davvero passato così tanto tempo).

Non posso quindi non rilanciare con grande favore la notizia che vede Vinitaly ed il suo ufficio stampa dare finalmente il benvenuto al mondo dei blog (seppur con qualche restrizione). Ecco i requisiti richiesti:

Viene concesso un singolo accredito per ogni blog e solamente all’autore dello stesso. Il blogger si assume l’impegno a pubblicare almeno un post/articolo sull’edizione 2014 per cui si richiede l’accredito, entro e non oltre la successiva edizione.

Il blog deve possedere necessariamente i seguenti requisiti:
- attinenza al settore della manifestazione
- account Twitter collegato
- attività continua da almeno due anni, con regolare aggiornamento dei post

Benvenuti nel presente (via Davide Cocco).

By Jacopo Cossater This entry was posted in Parlo da solo | and tagged , , | Scrivi un commento

5 Commenti

  1. Pubblicato il 24 febbraio 2014 alle 17:48 | Permalink

    però se poi il post pubblicato è “per me il vinitaly è una cagata pazzesca” non so se va bene…

    • Pubblicato il 24 febbraio 2014 alle 17:49 | Permalink

      Ha! A parte gli scherzi la strada è certamente quella più logica, quella della selezione a fronte di una richiesta non vincolante.

  2. Pubblicato il 28 febbraio 2014 alle 11:20 | Permalink

    Ci sono arrivati pure loro, finalmente.
    Meglio tardi che mai.

  3. Maria Grazia
    Pubblicato il 6 marzo 2014 alle 00:15 | Permalink

    Non ci credo se non vedo… Nel senso che se poi nel form di richiesta di accredito richiedono comunque come dato obbligatorio il Colophon o la gerenza della testata e la lettera del direttore. mi pare che siamo alle solite. Staremo a vedere.

2 Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Subscribe without commenting

  • Enoiche Illusioni?

  • Contatto

    jacopo(punto)cossater, la chiocciola, e poi gmail.com

  • Twitter



  • Archivio


  • Tag Cloud

  • RSS

  • Creative Commons

    Creative Commons License