in Collegamenti

Vai a spiegarglielo, che invece

La mania dei vini è la progenitrice della fissa del cibo, a cui si applicano ultimamente categorie e metodologie critiche che dovrebbero essere limitate all’arte. Provo a fare un esempio: se a me piace più un vinello da 6 euro (perchè magari è il vino che sono abituato a bere nella mia regione) che non un Bordeaux da 600 euro, è un gusto personale. Se mi piace di più “Cinquanta sfumature di grigio” che “Guerra e pace” è perchè non capisco niente di letteratura. Non so se capite la differenza.

Un vecchio commento a “I vini sono tutti uguali?“, su Il Post.

Scrivi un commento

Commento

  • Articoli Correlati per Tag :