in Assaggi, Veneto

Amarone della Valpolicella Classico DOC “Il Velluto” Meroni 2000

L’occasione per tornare sull’Amarone è stata durante una recente degustazione dedicata alla Valpolicella. Non ne scriverò, sono ancora troppo acerbo a proposito di questo argomento che mi vede così vicino, sono nato a Verona, ma al tempo stesso così lontano per numero di assaggi e per feeling, una scintilla mai veramente scoccata.

Volevo però segnalare un vino che si distingueva in maniera netta per slancio ed eleganza. Un vino che rispetto agli altri è stato capace di esprimere profondità ma non peso, un Amarone della Valpolicella Classico caratterizzato da un bellissimo profilo olfattivo, tutto giocato su piccole ed eleganti note rosse impreziosite da goudron e cacao, da un’acidità vibrante e da un tannino di rara precisione. Era “Il Velluto” 2000 di Meroni, una bottiglia che costa circa 35 euro o poco più e che visti i prezzi che girano in Valpolicella è chiaramente il best buy della settimana. Ma pure del mese.

Scrivi un commento

Commento

  1. Ma dai, veronese di nascita, qua la mano compaesano!
    Il cognome faceva pensare ad origini venete, ma questa notizia mi mancava.
    Comunque hai ragione a prendere tempo, per i vini delle nostre zone, vista l’enorme mole quantitativa, c’è da cercare con il lanternino la presenza di vere perle (e ci sono!) sotto il grande cappello dei marchi storici e conosciuti (Valpolicella, Amarone, Soave).
    E’ una ricerca da fare anche per noi che abitiamo in zona, ma direi che è un impegno più che piacevole!