Enogea, Barbaresco e la classificazione dei Cru

Dalla redazione digitale di Enogea sono stati così gentili da mandarmi via email una copia dell’ultima pubblicazione nata dall’esperienza della rivista. Una raccolta contenente tutti gli articoli scritti su Barbaresco ed i suoi vini da Alessandro Masnaghetti in questi ultimi anni che si conclude con il primo tentativo, rigorosamente non ufficiale, di classificazione dei Cru in base al merito.

Nello specifico alle annate che vanno dalla 2002 alla 2009 sono dedicate una sessantina di pagine. Tutti gli articoli usciti su Enogea in questi ultimi anni. Per chi come per esempio il sottoscritto non è abbonato da così tanto tempo (il racconto dell’annata 2002 è stato pubblicato nell’estate del 2005) è un’ottima occasione per recuperare informazioni preziose in tal senso. E se a guardare la successiva classificazione era forse facile immaginare che ai famosi Asili, Montefico e Rabajà fossero attribuite le cinque stelle, il massimo, lo stesso non si può dire delle meno note Martinenga e Roncagliette. Ma è elenco tutto gustoso, ricco, pieno di sfumature nate dall’esperienza masnaghettiana che invita ad assaggiare e riassaggiare con avidità.

A fare da contorno una lunga intervista ad Aldo Vacca della Produttori del Barbaresco, una retrospettiva sul Barbaresco 2001, uno sguardo sul Roero, un sacco di cartine e tanto altro. È possibile acquistarne una copia qui, su Bookrepublic (costa 8,99 euro). E c’è anche Barolo.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Collegamenti | Tag: , , | Commenta

Commenta

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I Campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Sottoscrivi senza commentare



  • La gestione della pubblicità su questo blog è affidata al network Vinoclic.

  • Enoiche Illusioni?

  • Contatto

    jacopo(punto)cossater, la chiocciola, e poi gmail.com

  • Twitter



  • Archivio


  • Tag Cloud

  • Creative Commons

    Creative Commons License