in Assaggi, Toscana

Vino Nobile di Montepulciano Riserva DOCG Crociani 2001

È capitato raramente che lo stesso vino, della stessa annata, passasse su queste pagine per più di una volta. In particolare mi rendo conto che forse la cosa acquista ancor meno senso se l’occasione è quella di ribadire quatto già affermato: il Riserva 2001 di Crociani è il Nobile più buono che io abbia mai assaggiato. Era già così tre anni fa (e nel frattempo ho bevuto bottiglie anche ottime di diverse altre cantine) ed oggi è migliorato ancora.

Il rimpianto poi è grandissimo nel pensare che questa era l’ultima bottiglia in cantina perchè, da subito, l’impressione è stata quella di avere a che fare con un vino dalle potenzialità evolutive davvero impressionanti. Vivo, scalpitante, fresco, meravigliosamente energico ed elegante al tempo stesso. E lungo, lunghissimo.

Scrivi un commento

Commento

  1. Avevo rimosso questo vino.Mi sono imbattuto una sola volta in una loro vino,credo una riserva 2004,e anche per me fu il miglior Nobile mai bevuto. Sempre belle bocce dalle tue parti..

Webmention

  • Dieci vini per il duemiladodici. E dieci canzoni. | Enoiche illusioni 16 febbraio 2013

    […] Vino Nobile di Montepulciano Riserva, Crociani – Non solo perchè si tratta di uno dei Montepulciano più buoni (mai) assaggiati ma anche perchè è sangiovese di grande fascino e austerità, diverso – penso alla vicina Montalcino o alle zone più meridionali del Chianti Classico) e al tempo stesso di grande personalità. Non teme paragoni. […]