Scrivi un commento

Commento

  1. Senza voler screditare nessuno, sarebbe bello vedere un lavoro analogo che mostri TUTTO quello che la legge italiana permette di fare sia in vigna che in cantina. In questo modo si potrebbe apprezzare meglio quello che fanno o cercano di perseguire i produttori “naturali”.

  2. Scusa se vado clamorosamente ot, Nic: veramente bello il disco, qui in ufficio lo stiamo ascoltando a volume alto. 😉 Detto questo si, hai sicuramente ragione anche se trovo il video particolarmente fruibile proprio per il suo non scendere (troppo) nel dettaglio. Penso nasca come introduzione *per tutti*, ed in questo centra di sicuro il bersaglio.

  3. Jacopo, aggiungo che mi spiace non essere riuscito a raggiungere lo stand di Zonin alle 16 di lunedì ma sono rimasto “bloccato” al Vivit … perdendo l’occasione di salutarti e di offrirti qualcosa da bere 🙂

  4. ci fà piacere che sia piaciuto il video!! Il nostro intento è quello di far capire in pochi minuti cos’è un vino naturale (o da territorio) e cos’è vinnatur, anche attirando la visione di persone che non hanno mai sentito parlare di questi argomenti!!
    Speriamo di essere riusciti nell’intento 😉

  5. Siamo contenti che il video che abbiamo realizzato sia piaciuto e siamo molto molto soddisfatti della collaborazione con Vinnatur!

  6. davvero notevole! Coerente, fresco, divertente, efficace nel catturare la curiosità del grande pubblico dei consumatori. Proprio quest’anno mi chiedevo com’è che non si fosse pensato ad uno strumento del genere. Mi chiedo se è il video ufficiale di Vinnatur. Già che ci sono volevo aggiungere che io e i miei amici, da un paio d’anni, abbiamo pronta una sceneggiatura di un lungometraggio sul vino, ma dal versante dei vini naturali e che si definisce “didattico”, nel senso che spinge al dibattito, che innesca tematiche finora non affrontate pienamente in un film. Siamo nelle mani dei finanziamenti regionali (film commition sicilia), x cui attendiamo…attendiamo da quasi 2 anni. La butto lì: secondo voi potrebbero trovarsi altre strade? Fantasioso pensare ad una co-produzione con i produttori di vini naturali?

  7. La nostra associazione è sempre aperta a collaborazioni e progetti comuni! Specialmente se hanno l’intento di fare chiarezza e di aumentare la consapevolezza dei consumatori. Quindi signor Turi ci farebbe davvero piacere approfondire 🙂 … valuteremo con piacere!

  8. Evidentemente non ho mai ricevuto la notifica della tua cortese risposta alla mia dell’aprile dell’anno scorso! Non si spiega che così, ed oggi è stato un caso che sia tornato sul video animato! Credo tu sia Alessandro Maule, e se così è ti ho conosciuto a Villa Favorita dove da diversi anni accompagno, come collaboratore e amico, Giusto Occhipinti di Cos. Per diletto scrivo sceneggiature per cortometraggi, e li realizzo con budget striminziti insieme ad un gruppo di amici. Nel 2008, con il corto “I protagonisti”, abbiamo vinto la sessione corto del “Festival del Cinema di Marzamemi” (Siracusa). Da allora è partito il progetto di un lungo metraggio sul vino e sulle problematiche specifiche dei vini naturali, non tanto dal versante tecnico, quanto da quello edonistico e cmq legato alle suggestioni ed attrazioni del consumatore finale. Per anno abbiamo sperato in un finanziamento da parte della film commition siciliana, ma senza alcun genere di raccomandazione non siamo riusciti a far selezionare il nostro lavoro, e ora stiamo cercando altre vie. Capisci bene allora che visionando quel bel video con le tavole grafiche, mi sia balenata l’idea che poteva essere l’associazione VinNatur a produrre il nostro lavoro per adesso solo scritto. In quel caso ovviamente la sceneggiatura potrebbe subire delle modifiche/integrazioni nella direzione di un maggior approfondimento tecnico-agrario. In ogni caso è passato troppo tempo dalla tua disponibilità di fondo a parlarne, per cui prima di un eventuale approfondimento, ti chiederei se è il caso che ti invio il soggetto (e magari più in là la sceneggiatura composta da 61 scene e 65 pagine!). Un abbraccio