in Assaggi, Emilia-Romagna

VDT Cà de Noci, Notte di luna 2007

Moscato giallo 50%, Spergola 30%, Malvasia aromatica 20% | 15 €

Mentre bevevo il Notte di luna pensavo a Giovanni Masini, anima e cuore di Cà de Noci, e di quanto si ritrovino nel vino tanti dei caratteri che rimandano a lui. Come persona dico. Un bicchiere severo e al tempo stesso dolce, schivo solo all’apparenza. Fiero.

Questo, nello specifico, è un bianco figlio di una macerazione sulle bucce di cinque giorni, dal bellissimo colore: oro antico. Al naso non si rivela immediatamente ma vuole tempo per raccontare le sue diverse sfaccettature. Un naso certamente maturo, mai stanco, austero nell’esprimere sentori che ricordano la frutta gialla, agrumi e canditi, una speziatura più lontana. Un’aromaticità di grande spessore e fascino.
In bocca è potente, dritto, secco, attraversato da una venatura più acida di grande spessore. Oltre tredici gradi, e si sente. Poi si allarga svelando le sue parti più morbide e raccontando di un assaggio particolarmente compiuto.

Ah, l’Emilia.

[s4]

Lascia una Risposta per Mirco Mariotti Cancella Risposta

Scrivi un commento

Commento