in Assaggi, Toscana

Toscana IGT Colle Santa Mustiola, Poggio ai Chiari 2004

Sangiovese | 35 €

Quando a Montefalco è una bellissima giornata, com’è stata la settimana scorsa, il panorama tutto intorno è di quelli da rimanere un po’ lì, a guardarsi intorno meravigliati. L’occasione era una degustazione di alcuni vini curati da Emiliano Falsini, di professione enologo. Di grande sensibilità, le sue consulenze spaziano un po’ per tutta l’Italia, con particolare attenzione alla Toscana, sua terra natale, e l’Umbria. Con qualche digressione in Sicilia e regioni limitrofe. Certo, non abbiamo assaggiato tutto di tutte le cantine, ci mancherebbe. Solo qualcosa quà e là, per un totale di venti etichette da una quindicina di aziende. Vini che se pur con ovvie diversità si caratterizzano per un grande rispetto dell’intrinseca natura del vitigno che le vede nascere. Tanto a Bolgheri quanto sull’Etna.

Poggio ai Chiari, per dire. E’ un vino prodotto da sangiovese (con una minima parte di colorino) a Chiusi, nella zona del lago Trasimeno, proprio al confine della Toscana con l’Umbria. Un vino che quasi “brunelleggia” per la delicata profondità degli aromi che sa offrire. C’è una florealità diffusa ed un frutto leggero e croccante. Una leggera speziatura fa da apripista ad una bocca di grande fascino, mai troppo potente ed al tempo stesso mai esile. In una parola, elegante. Una bella nota tannica accompagna tutto l’assaggio, lungo, fresco e di grande espressività. Un sangiovese meraviglioso.

[s5]

Scrivi un commento

Commento