in Degustare come atto pratico

il Nobile di Montepulciano 2008 ed altre storie

Poi certo, ci sono stati alcuni Nobile che mi sono piaciuti, eccome. Alcuni per dire sono questi.

Vino Nobile di Montepulciano 2008, Talosa
Profilo olfattivo caratterizzato da una nota di affinamento in legno, almeno all’inizio. Poi un bel frutto croccante ed un timbro da sangiovese, a ricordare la viola. In bocca è particolarmente tannico ma al tempo stesso caratterizzato da grande polpa. Finale appena amarognolo. Grande stoffa. ****+

Vino Nobile di Montepulciano 2008, Boscarelli
Elegante, fine, emerge nettamente la tipicità. E poi è profondo senza mai apparire ammiccante. In bocca è snello, piuttosto articolato, definito in particolare sulle note floreali. Leggera nota eterea sul finale e tannicità mai invadente. *****-

Vino Nobile di Montepulciano 2008, Avignonesi
Naso scuro, Bocca molto elegante, materica, austera e piacevolissima. Finale leggermente addolcito. ****+

Vino Nobile di Montepulciano 2008, Tenimenti Angelini
Didascalico, con particolare ampiezza sul frutto. In bocca poi è compiuto in tutte le sue componenti con una tannicità composta e mai invadente. Bello disteso. ****+

Vino Nobile di Montepulciano Parceto 2008, Poggio alla Sala
Compiuto, mai invadente, in generale elegante. A ritornarci ha un naso particolarmente profondo, capace di coniugare la leggerezza dell’annata ad una speziatura che cattura. Bel finale che ritorna sulle note olfattive. ****+

Vino Nobile di Montepulciano Riserva Grandi Annate 2007, Avignonesi
Splendido. Al naso riesce ad essere al tempo stesso austero e generoso. C’è la grandezza del sangiovese con un ampiezza rara. Frutto gentile e florealità diffusa. Speziatura vagamente antica ed un tocco quasi minerale, sicuramente a donare profondità. In bocca poi ha succo, si distende lungo tutto il palato con un equilibrio straordinario prima di un finale di gran compostezza.  *****

Scrivi un commento

Commento