in Assaggi, Sicilia

Etna Rosso DOC Girolamo Russo, San Lorenzo 2008

Nerello mascalese, Nerello cappuccio | 25 €

E’ da un po’ che mi ripropongo di andare qualche giorno in Sicilia, che le cantine i cui prodotti mi entusiasmano sono sempre di più. Girolamo Russo, per dire. Passopisciaro, versante nord dell’Etna, un altitudine di circa settecento metri sul livello del mare e vecchie vigne coltivate ad alberello. Serve altro? Si? I vini allora, vibranti di forza e di personalità.

Il San Lorenzo ha quella ruvida eleganza che te lo fa amare dal primo momento. C’è tutto uno spettro di profumi mediterranei di grande profondità espressiva. Da un sottofondo floreale ad un frutto più croccante, da una spezia scura ad un perchè minerale. In bocca è netto, non cede mai il passo grazie ad una freschezza non comune. E’ uno di quei vini che non vorresti mai andassero via, struggenti nello svolgersi e quasi austeri nel ricordo che lasciano di sé. Gran finale, per un bicchiere magnifico.

Vado a prendere il biglietto, è l’unica soluzione.

[s4]

Scrivi un commento

Commento

Webmention

  • Etna Rosso DOC Girolamo Russo, Feudo 2008 | enoiche illusioni

    […] ed il wifi con il router Telecom Alice Gate 2ContattiLa (mia) carta dei viniDi cosa si tratta « Etna Rosso DOC Girolamo Russo, San Lorenzo 2008 8 febbraio […]