in Assaggi, Toscana

Chianti Classico DOCG Rocca delle Macìe 2006

Sangiovese 90%, Merlot 5%, Canaiolo 5% | 10 €

Rocca delle Macìe nell’immaginario collettivo è quella dei grandi numeri, il cui Chianti è spesso approdo sicuro per molti. Da una parte per il prezzo, dall’altra per una certa rassicurante buona fattura dei vini. Tra questi non fa certo eccezione questo Classico, prodotto in un numero impressionante di bottiglie, oltre il milione e mezzo. Scuro, tendente al granato, i sentori raccontano di frutta rossa matura ed austera, e la gioiosa florealità del sangiovese sembra nascosta dietro ad un’idea evolutiva coperta da sensazioni terziarie come il cuoio, almeno in lontananza. In bocca è compatto, fatica ad esprimersi al meglio forse per una freschezza inespressa, ed infatti è vino la cui idea è più orizzontale che verticale. Piacevole la trama tannica anche se appena polverosa. Di persistenza media, come il prezzo e la soddisfazione generale.

[s2]

Scrivi un commento

Commento