in Assaggi, Lombardia

Franciacorta DOCG – Santus, Brut 2008

Chardonnay | 15-20 €

Ad assaggiare il Franciacorta di Santus ci si ferma subito, che è evidente il fatto di trovarsi di fronte ad una cosa se non nuova almeno diversa. Ed in fondo è semplicissimo, che qui si vendemmia circa una quindicina di giorni dopo rispetto alle normali abitudini della zona. Si vanno a cercare aromi più maturi riuscendo al tempo stesso a mantenere freschezza ed acidità. Mica male.

Ecco quindi un colore più intenso, e tutta una serie di sentori che riportano l’immaginazione a vini bianchi, in particolare per tutta una serie di note che giocano su toni tropicali. E poi sensazioni che ricordano la mandorla, ma anche tutto un bouquet floreale, se rendo l’idea. Piacevole, mantiene grande bevibilità riuscendo a coniugare un bel corpo, cremoso ed ammaliante. Non finisce lunghissimo, ma chiude con un bel ritorno sulle note surmature precedentemente dette.

[s4]

Scrivi un commento

Commento