Il migliore sommelier del mondo, di quasi tutto (reprise)

E così Luca Gardini si è laureato campione del mondo come miglior sommelier (bhè, di quasi tutto, come avevo già scritto un paio di settimane fa).

Tra l’altro, per dare il giusto carattere internazionale al concorso, la sua finale si è svolta in lingua italiana. Giuro.

By Jacopo Cossater This entry was posted in Parlo da solo | and tagged , , , | Scrivi un commento

2 Commenti

  1. Pubblicato il 20 ottobre 2010 alle 19:26 | Permalink

    L’immagine della sommellerie Italiana all’estero non é questa. fortunatamente…….:)

  2. Pubblicato il 22 ottobre 2010 alle 14:03 | Permalink

    L’altra sera un collega sommelier, dopo aver letto di questa competizione mi ha chiesto: “Secondo te il concorso si è svolto tutto in inglese?”
    “Be’, scherzerai, vuoi che l’abbiano fatto in italiano???”
    Come volevasi dimostrare…
    Spezzo una lancia a favore dell’organizzatore, Thomas Sartori, che conosco di persona e del quale ho avuto occasione di apprezzare le doti professionali.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*

Subscribe without commenting

  • Enoiche Illusioni?

  • Contatto

    jacopo(punto)cossater, la chiocciola, e poi gmail.com

  • Twitter



  • Archivio


  • RSS

  • Creative Commons

    Creative Commons License