in Collegamenti

Una giornata di collegamenti: #AglianicoDelVulture1 continua, in rete

– “#AglianicoDelVulture1 è stata la più importante operazione di comunicazione di un territorio del vino fatta in Basilicata dalla notte dei tempi. E ho detto tutto.“, Filippo Ronco, su Back Office.

– “Ma sopra e prima di tutto, il vino. Basilisco, Camerlengo, Cantine del Notaio, Eleano, Elena Fucci, Eubea, Grifalco, Laluce, Macarico, Musto Carmelitano, Paternoster. E Carbone, certo, non sopra agli altri ma accanto, insieme, in batteria e con modestia, con quel nitido intento di avanzare senza scavalcare, anche quando sei tu [Sara Carbone, n.d.r.] l’artefice di tutto.“, Alessandro Morichetti, su Intravino.

– “Aglianico, l’antico Ellenico. Ne scopro un’inaspettata eleganza, sul Vulture. Il tannino e l’acidità sono il nerbo di un corpo sempre notevole, dal cuore rustico. Ma nel tessuto finale il succo della terra del vulcano (note a volte ferrose, di radici, di tamarindo e china) s’illumina di luce, ed ecco il vino di struttura, generoso e secco, in cui trovi una specie di aggraziata solarità.“, Maria Grazia Melegari, su Soavemente.

– “Quindi, la degustazione vera e propria: non una sfida ma, appunto, un modo per stimolare il confronto e cercare di cogliere l’essenza di un vino e del suo terroir.“, Alessandro Marra su Luciano Pignataro.

Scrivi un commento

Commento

  1. Mi è molto dispiaciuto non esserci, adoro questa terra per la sua magia silenziosa e mi avrbebe fatto piacere conoscere di persona tanti dei partecipanti.
    Purtroppo è una estate un po’ tosta e non mi è stato possibile. Spero di venire per il secondo incontro.

  2. E’ stato un bellissimo momento di conoscenza e di condivisione. Che poi sia anche stata una vetrina per il territorio del Vulture e per i suoi vini è la ciliegina sulla torta.
    A presto, Luciano. Ci sarà certamente occasione.

  3. Un vero peccato non esserci stato, ma un vero piacere vedere come idee embrionali che nascono in Rete dalle persone che la vivono, diventano poi eventi reali e che hanno una visibilità notevole 🙂