Aglianico del Vulture DOC – Eleano 2004


Aglianico | 20 €

Trovarsi nel bicchiere un Aglianico di sei anni e non sentirli, neanche un po’. Eleano regala un’interpretazione del Vulture particolarmente elegante e definita, e l’impressione, dopo il primo sorso, è di trovarsi di fonte ad un vino capace di continuare a regalare sorprese e soddisfazioni. Anche poi, nel tempo.

Il naso è straordinario. Nessun protagonista ma la capacità di fondersi a vicenda per regalare un bouquet estremamente sfaccettato e fine. Erbe officinali, ma anche goudron e ciliegia. In bocca è sottile, caldo, con una trama tannica particolarmente integrata al tutto. La potenza è altrove, anche sul finale, che sembra ritornare su quell’idea di terziario che tanto aveva affascinato, prima. Un Aglianico del Vulture prezioso.

Scritto da Jacopo Cossater Pubblicato in Assaggi, Basilicata, Italia | Tag: , | Commenta

Un Commento

  1. Pubblicato 26 agosto 2010 alle 12:23 | Link

    confermo, veramente un gran vino. Personalmente io considero quello di Eleano il mio Aglianico del Vulture di riferimento. Bravissimi!

Commenta

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I Campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Sottoscrivi senza commentare



  • La gestione della pubblicità su questo blog è affidata al network Vinoclic.

  • Enoiche Illusioni?

  • Contatto

    jacopo(punto)cossater, la chiocciola, e poi gmail.com

  • Twitter



  • Archivio


  • Tag Cloud

  • Creative Commons

    Creative Commons License