Umbria Trebbiano Spoletino IGT – Collecapretta, Vigna Vecchia 2008

Trebbiano spoletino | <10 €

Curioso che in assoluto le due migliori interpretazioni di Trebbiano Spoletino provengano dalle due aziende più naturali di tutto il comprensorio. E’ così, sarà forse che da queste parti non c’è nessun trucco, nessuna immersione nel legno, nessun tentativo di inseguire chardonnay e sauvignon. Due quindi, ed il Trebbiano Spoletino è nudo. Sincero e buonissimo.

La prima, lo splendido Arboreus di Giampiero Bea, era già passata da queste parti non così tanto tempo addietro.
La seconda, questa, costa molto meno ed ha carattere e profumi ed una bevibilità straordinaria. E poi ha tutto quello che si può cercare in un grande bicchiere di vino bianco. Ci sono la delicatezza degli aromi ed il carattere. La profondità e un grande equilibrio. La tensione.

Il massimo, poi, è sorseggiarlo in cantina, che l’accoglienza di Vittorio Mattioli non solo vale il viaggio, ma scalda il cuore.

By Jacopo Cossater This entry was posted in Assaggi, Italia, Umbria | and tagged , | Scrivi un commento

5 Commenti

  1. francesco
    Pubblicato il 22 giugno 2010 alle 18:54 | Permalink

    Jacopo un informazione ..per Perugia si trova?

  2. Pubblicato il 22 giugno 2010 alle 20:15 | Permalink

    Ciao Francesco, per comprarlo lo trovi di sicuro all’Osteria a Priori, che ha recentemente aperto in centro. Al ristorante mi sembra anche al Civico 25.

  3. francesco
    Pubblicato il 22 giugno 2010 alle 21:21 | Permalink

    Grazie sempre molto cortese.

  4. francesco
    Pubblicato il 1 luglio 2010 alle 19:24 | Permalink

    Sono andato direttamente in cantina oggi, grande ospitalità da parte del signor Vittorio nella sua piccola saletta d’accoglienza che mi è sembrata più a dimensione” d’uomo” di tante altre di cantine famose.Per quanto riguarda i vini possono piacere o meno (a me piacciono) ma sono da rispettare come risultato finale di fatiche di un vero vignaiolo.

  5. giancarlo fiorelli
    Pubblicato il 30 aprile 2011 alle 11:52 | Permalink

    Sono due grandi produttori, ambedeue nell’areale della Doc, caratteri completamente diversi ma untiti dalla grande passione per il loro lavoro.

2 Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Subscribe without commenting

  • Enoiche Illusioni?

  • Contatto

    jacopo(punto)cossater, la chiocciola, e poi gmail.com

  • Twitter



  • Archivio


  • Tag Cloud

  • RSS

  • Creative Commons

    Creative Commons License