in Assaggi, Italia, Veneto

Valpolicella Classico Superiore DOC – Domìni Veneti, Verjago 2004

Corvina, Corvinone, Rondinella, Croatina, Oseleta, Molinara | 10-15 €

Verjago è Valpolicella appena anomalo, figlio di un breve appassimento – quaranta giorni – che lo pongono in quella forbice che, non so, potrebbe stare tra la denominazione comunemente conosciuta ed un Ripasso. Circa.

Ed infatti ad assaggiarlo c’è da dimenticare per un attimo tutti gli altri Valpolicella passati da queste parti. Che qui c’è struttura e forza. Potenza. In qualche modo anche eleganza.
Lo guardi ed il colore è fitto e scurissimo. Al naso c’è tutta quella frutta, dalla ciliegia in poi. Anche sensazioni terziarie, appena addolcite, in particolare di chiodi di garofano, anche se a uscire prepotentemente è una nota eterea. Che stoffa, pensi.
In bocca attacca compatto, certamente pieno. La prima cosa che ti stordisce però è una nota alcolica imperiosa, quasi devi concentrarti per ritornare a percepire un continuum quasi didascalico con le sensazioni olfattive. Quella spalla acida. E quel tannino.
Un bicchiere vigoroso, di una possenza inaspettata. Troppa, forse.

[s3]

Scrivi un commento

Commento