in Articoli, Parlo da solo, Umbria

1′ora a Casa Vissani

Poche battute a disposizione sulla carta stampata, il mese scorso, per raccontare le tante proposte di Casa Vissani. Eccole.

Mettiamola così. Non c’è posto al mondo dove si sta così bene, spendendo così poco.

Un piccolo passo indietro. Non sono in molti, infatti, qui in Umbria, a sapere che sulle sponde del lago di Corbara c’è, e lo scrivo senza esitazioni, uno dei migliori ristoranti d’Italia. Quindi d’Europa. Di conseguenza del mondo. E certo, probabilmente tutti conoscono il nome di Gianfranco Vissani ma in pochi sono consapevoli della magia che si nasconde dietro i cancelli del locale che porta il suo nome, Casa Vissani.

Ancora in meno, poi, sanno che da ormai un po’ di tempo a questa parte è possibile provare ad assaggiare alcune delle proposte della cucina, sfiorando con mano la magia, a prezzi accessibili a tutti, grazie ad una lunga serie di proposte che variano durante i diversi giorni della settimana.

Al grande tavolo solitamente destinato alle colazioni c’è la cosiddetta 1’ora, il martedì, il venerdì ed il sabato a pranzo. Con trenta euro ecco il miglior rapporto benessere/spesa del pianeta e tre portate, acqua e vino inclusi. Il lunedì ed il martedì sera va in scena 1’ora by night, il cui menu prende ispirazione dalla classicità delle cucine regionali. A cinquanta euro, praticamente un miracolo. Allo stesso prezzo una straordinaria cena di crudi, solo il giovedì e venerdì sera, da consumarsi nella rinnovata cantina.

E, in particolare, queste di cui ho scritto sono esperienze da considerarsi propedeutiche alla carta vera e propria, quella del ristorante. Per qualunque appassionato infatti, quando si parla di Casa Vissani, c’è sempre un prima ed un dopo, vista la grandezza dell’esperienza che l’attende.

Ecco, in particolare in Umbria sarebbe obbligo morale per tutti risparmiare dieci o quindici pizze per potersi sedere alla corte del Maestro. Almeno una volta nella vita.

Scrivi un commento

Commento