in Assaggi, Italia, Trentino-Alto Adige

Vigneti delle Dolomiti Müller-Thurgau IGT – Tiefenbrunner, Feldmarschall 2008

Müller-Thurgau | 20-25 €

Non so bene come iniziare questo post, e questa in effetti è la terza volta che cancello quanto scritto per ricominciare dal niente di un editor vuoto. Che questo Feldmarschall è assaggio particolarmente definito, ma, e non capisco come mai, altrettanto evasivo, anche alla tastiera.

Müller-Thurgau quindi. Voi, in genere, come ve lo aspettereste? Aromatico, magari piuttosto carico forse anche al colore, caratterizzato da una certa pienezza gustativa. Ecco, non questo. Che le sensazioni, qui, da un vigneto che si aggira al chilometro sul livello del mare, si giocano su sottigliezze e precisioni.

E’ Müller-Thurgau chiarissimo, dalle sfumature sfuggenti. Le sensazioni olfattive sono fredde, delicate, puntuali: frutta a polpa bianca, agrumi, fiori bianchi. E poi una mineralità spinta integra il tutto esprimendo anche note più sapide.
La verticalità, poi, si esprime in un assaggio di straordinario nervosismo. Secco, tanto, e con un corpo che rimane tesissimo grazie ad una bella vena alcolica. Tagliente, puro, definito, come dicevo.

[s4]

Ed il fatto che il tappo fosse a vite certo, è sempre piacevole sorpresa.

Scrivi un commento

Commento

  1. Ecco, vino che mi ha sempre incuriosito. Vuoi perchè il muller è un vitigno che ho sempre snobbato e che questa è bottiglia assai famosa. Ma dici che è vino da lasciare in cantina o da godere giovane?

  2. Buona sera. bevuto più volte non mi ha dato mai l’idea di un vino andato o da bere subito ma ”pronto”. Anche se sono uno che trova pregi in vini di 4 mesi non novelli ..ogni persona ha una bocca diversa quindi non so.Sono sempre del parere che ogni vino da emozioni subito o dopo 10 anni.Su questo muller ho provato la stessa annata in tempi diversi dopo circa 5 anni è cambiato ma non ha ceduto solo che erano buoni tutti e due