in Assaggi, Campionature, Italia, Sicilia

Sicilia Rosato IGT – Al-Cantàra, Amuri di Fimmina e Amuri di Matri 2008

Sicilia Rosato IGT – Al-Cantàra, Amuri di Fimmina e Amuri di Matri 2008

Uvaggio: Nero d’Avola, Nerello mascalese | Prezzo: 10-15 €

Al-Cantàra dal nome di un fiume limitrofo, che in arabo significa ponte. In questo caso simbolo di unione tra poesia, arte, e vino.
Le etichette, prima di tutto, sono opera di Alfredo Guglielmino di Cartura. Straordinarie. Alcune qui, su Flickr.
I nomi, come quello di questo rosato, o “Luci luci”, “La Triplici Alleanza”, “U toccu”, “A’ notturna” sono tratti da “O’scuro o’scuro”, silloge di sonetti sulla “maffia” di Nino Martoglio.
Ed i vini, infine, si distinguono per una chiara impronta mediterranea, sincera, diretta, piacevolissima.

Questo rosato, in particolare, si caratterizza per i sentori, di grande impatto. E’ certamente ammaliante nel suo esprimere piccoli frutti rossi, di bosco in particolare, agrumi e nel chiudere con una bella piccola sensazione eterea.
E’ assaggio pungente, minerale, secco, quasi verticale. L’idea è quella di avere a che fare con una certa complessità. Convince, eccome, in particolare per persistenza e generale armonia dei sapori.

[s3]

Scrivi un commento

Commento

Webmention

  • Etna Bianco DOC – Al-Cantàra, Luci Luci 2007 | Enoiche Illusioni 31 agosto 2009

    […] Bell’assaggio quello del carricante in purezza di Al-Cantàra. Bevuta compiuta, che coniuga corpo e fragranza. Caratteristica di questa bell’azienda in provincia di Messina sembra essere proprio la pulizia stilistica dei vini, capaci di essere molto puntuali, bevibili, belli (avevo infatti scritto, prima, di uno dei rossi, a base di nerello, e del rosato). […]