in Assaggi, Italia, Toscana

Rosso di Montalcino DOC – Capanna 2006

Square_1

Uvaggio: Sangiovese 100%

Grande tipicità olfattiva, per il rosso di Capanna. Davvero, rimarresti lì diverso tempo, con il naso nel bicchiere, ad ascoltarne le diverse sfaccettature. Penso ad un’accennata balsamicità, ai frutti rossi tipici del sangiovese grosso, alla ricchezza della speziatura.In bocca non è fratello minore di nessuno, ha caratteristiche tutte sue e colpisce per grande personalità e corpo. E’ asciutto ed estremamente avvolgente, accarezza il palato con una morbidezza tutta sua, fatta da tannini appena domi e da una piccola bella nota alcolica. E certo, è molto equilibrato e finisce ritornando sul naso, quello che ti era piaciuto assai.
[s4]

Ed ho avuto un piccolo problema con la macchina fotografica, sono certo mi scuserete se i post di questi giorni avranno immagini colte dal web.

Scrivi un commento

Commento

  1. Di bei 2006 a Montalcino ce ne sono diversi. Ma su Capanna mi trovi d’accordissimo. Sul Rosso come sul Brunello. La metto nel filotto delle cantine (a torto) considerate di seconda fascia che sono in grado, invece, di giocare da protagonisti (

  2. Ciao Antonio! Consiglieresti qualcosa in particolare, rimanendo sull’annata, come rossi?P.s. Ti ho mandato una mail per un’idea di bevuta che mi girava per la testa da un po’. A presto.