in Buone idee, Umbria

Lowine, ed il vino ve lo fate da soli

Bella iniziativa di Palazzone, qui in Umbria, vicino Orvieto: loro mettono a disposizione vigneti, uve, cantina e know-how. Voi, a fronte di una certa somma, vi fate il vino e lo seguite a distanza. Il nome del progetto è Lowine. Applausi.

Via Pecora Nera.

Scrivi un commento

Commento

  1. Anche a me sarebbe piaciuto fare una cosa simile, tipo crushpad, dove l’appassionato prende decisioni insieme al team dell’azienda sulle varie fasi della vinificazione, affinamento, ecc ma sono stato scoraggiato dalla complessita’ di organizzare una vinificazione personalizzata di tanti diversi piccoli lotti di vino, dagli spazi e dal tipo di attrezzature necessarie per gestire piccole quantita’ dai 90 litri in su.
    Ho visto che loro hanno risolto il problema facendo in realta’ una sola vinificazione per ogni uva. In pratica l’uva e’ la stessa per tutti e la vinificazione avviene tutta insieme e poi ogni aderente acquista una porzione di quella botte che alla fine sara’ pero la stessa per tutti gli aderenti al progetto.
    Un po’ diverso da crushpad, ma sempre un esperimento interessante.

  2. Letta così, a me sembra più che altro una brillante iniziativa commerciale. Tanto di cappello, ma nulla a che vedere con il crushpad

  3. Ciao a tutti, grazie dei commenti. Volevo solo raccontarvi come nasce Lowine. Da alcuni anni vinifico e imbottiglio piccole partite di uve che due amici appassionati producono qui in Umbria.Questa esperienza, sommata all’interesse che molti visitatori della nostra azienda dimostrano per le fasi di produzione mi hanno fatto pensare a questa iniziativa.Ho dovuto subito scartare l’idea tipo crushpad, perchè qui la cosa non è realizzabile per una serie infinita di motivi, non solo di carattere tecnico organizzativo ma ancor più burocratico.(provate a gestire con la repressioni frodi ad esempio i lotti di produzione di decine di vini diversi!).
    E’ chiaro che questa operazione è commerciale (chi lavora per niente!)ma se fate il calcolo dei costi, vi accorgerete che i Lowiner si portano a casa o meglio si fanno arrivare delle bottiglie di vino “certificato” e “discusso” al prezzo di vini banali che si trovano sugli scaffali di un supermercato.
    E tutto questo conoscendo la storia del vino dalla a alla z facendo indirettamente un corso di viticoltura ed enologia.
    Vi aspetto sul blog http://lowine.palazzone.com
    Giovanni (Lowinemaker)

  4. Ciao Jacopo.
    Il nostro blog illustra tutte le fasi di produzione del vino che viene destinato al Progetto Lowine e viene aggiornato periodicamenete.
    Nei post sono inserite informazioni tecniche fornite dall’enologo, foto e video che rendono partecipi direttamente i Lowiner.
    E poi sono previste visite in azienda per poter “toccare con mano” quello che sarà il vino che poi arriverà a casa e per poter vedere i luoghi dove viene prodotto.
    Per maggiori informazioni consultate il nostro blog:
    http://lowine.palazzone.com

    vi aspetto numerosi.
    Lowine webmaster

Webmention

  • Direttamente da Delicious | Enoiche Illusioni 16 febbraio 2009

    […] Volete farvi il vino da soli? Bene, potete comprare l’occorrente e fare tutto in garage. O sentire se Palazzone lo fa per voi. Comodo, […]

  • Cantine Aperte 2009 | Enoiche Illusioni 16 febbraio 2009

    […] In giornata spero di riuscire a passare nella mia cantina umbra del momento, Palazzone (ricordate la loro iniziativa sul vino personalizzato?). A seguire Castello della Sala, Barberani e Decugnano dei Barbi.E […]