in Assaggi, Italia, Umbria

Lago di Corbara DOC – Salviano, Turlò 2001

SalvianoUvaggio: Sangiovese 60%, Cabernet sauvignon 40%

Segno un più per l’affinamento che, va detto, non so se sia voluto. La bottiglia però non veniva da qualche cantina polverosa, ma direttamente dagli scaffali – puliti, quelli – dell’enoteca. Ed è bottiglia che sconsiglierei di aspettare ancora: va bevuta, subito, che sembra essere al culmine del suo stato evolutivo. Il naso è appena animale, decisamente scuro: speziato, fruttato nel senso delle confetture cotte e complessivamente maturo, caldo, da cui emergono nettamente le idee del cabernet. In bocca è molto secco, appena scomposto a causa di una tannicità polverosa ed appena astringente ed un alcolicità morbida che rimane “sopra”, almeno al palato. Il corpo è nobile, e finisce con un accenno di pungenza, piacevole.

[s2]

Scrivi un commento

Commento