in Assaggi, Italia, Umbria

Umbria IGT – Palazzone, Piviere 2005

Uvaggio: Sangiovese, Cabernet sauvignon

L’idea che il nostro uvaggio preferito non sia in purezza si avverte subito, anche con una rapida occhiata – anche se per sicurezza ci abbiamo messo il naso, non si sa mai, di questi tempi. Eppur buono, è la prima impressione. Al di là del colore, certamente ammaliante, rosso rubino scuro veloce e tratti poco penetrabile. Ha un naso di grande intensità, dove il fiore è delicato e lascia spazio anche a sensazioni più scure, date dal cabernet sauvignon. In bocca ha un bell’attacco secco, con un tannino appena astringente ma che piace. Finisce appena più largo, senza essere convinto delle proprie possibilità.

[s3]

Molto piacevolmente bevuto a cena, questa sera, alla Locanda do’ Pazzi, in Corso Cavour, a Perugia, dove l’ambiente è caldo e domestico, e dove sarete sempre accolti con un sorriso, che anche in questo caso non è certo scontato, di questi tempi.

Scrivi un commento

Commento