in Assaggi, Libano

Bekaa Valley – Chateau Musar 2000

Musar 2000Uvaggio: Cabernet sauvignon, Carignan, Cinsault

Capita di assaggiare una bottiglia ai più sconosciuta. Capita che anche il sottoscritto ci si imbatta per caso. Capita, insomma.

Poi però, una volta assaggiata, senti la necessità di fermare tutto, vorresti fermare il tempo, capire meglio. Perchè l’assaggio ti stupisce per profondità, persistenza, complessità. Si dimostra, più gli istanti passano, straordinario. Fitto, ricco, profondo. Un naso animalesco ma allo stesso tempo elegante, fruttato, speziato, rotondissimo inaugura un attacco, in bocca, di un equilibrio come non si ricordava da tempo. L’acidità è importante, oramai caratteristica piuttosto tipica dei rossi naturali. Anche una sensazione appena sapida tiene in piede un corpo di una complessità mirabilissima. Finisce lunghissimo, sempre di più. Una bevuta da tenere e ricordare. Come fosse un gioiello antico e prezioso.

[s5]

Scrivi un commento

Commento