in Assaggi, Italia, Lombardia

Valtellina Sforzato DOCG – Pietro Nera 2002

Uvaggio: Nebbiolo (Chiavennasca)

La Casa Vinicola Pietro Nera non è una piccola realtà della Valtellina. Anzi. Trentacinque ettari per una produzione di diciannove diverse bottiglie. Produce una grande varietà di vini e coltiva diverse tipologie di uve. Grande attenzione per uvaggi autoctoni. Non solo nebbiolo, quindi. Ma anche Pignola, Rossola e Brugnola. Rimando comunque al sito per maggiori informazioni. La degustazione dello Sforzato? Il colore è granato, piuttosto intenso. Di note aranciate vi è solo un accenno. E se il naso è certamente complesso – caratterizzato da note balsamiche ed erbacee, da note di frutta secca e di spezie – in bocca spicca per eleganza e rotondità. Una piacevole spalla acida lo sorregge e continuerà a farlo ancora a lungo. Una nota di appassimento, magari ovvia ma non scontata, rimane come sfondo ad un finale di mirevole lunghezza. Difficile non gradirlo, aggiungerei.

[s4]

E poi vorrei ringraziare Andrea Gori, da cui ho pranzato oggi, Da Burde, a Firenze. Mi ha stupito per gentilezza, simpatia e professionalità. Non è da tutti.

Scrivi un commento

Commento

  1. ma dai vi ho anche fatto aspettare mezzora per il conto…scherzi a parte, non è neanche facile trovare clienti interessati e preparati come voi due!