in Assaggi, Campania, Italia

Taburno DOC – Fattoria La Rivolta, Greco 2006

Uvaggio: Greco

Se è vero, e lo è, che i vini BIO oggi vanno di gran moda, tutti li vogliono tutti li chiedono, è anche vero che è un successo meritato. Che c’è una fetta di pubblico che tende ad allontanarsi dai vini che fanno delle pratiche di cantina la loro ragion d’essere… Però, hey, aspetta. Non c’è una certificazione perfetta ed esatta su quello che avviene dopo la vendemmia. Sappiamo solamente che sono le uve ad essere coltivate biologicamente. Sul suo blog, Lizzy, parla del progetto Orwine, e della possibilità di certificare a livello europeo il vino come biologico, e non solamente le uve.

Il Greco da agricoltura biologica della Fattoria La Rivolta ha un naso molto pulito di sentori minerali, fruttati e floreali. In bocca è caldo, ma circondato da una bella sensazione di acidità e freschezza. Il finale è bello, netto e, soprattutto, molto pulito.

[s3]

Scrivi un commento

Commento

  1. Ciao Fabrizio. Abbinamenti? Il greco si presta assai. Da primi a base di pesce (paste e risotti magari allo scoglio), a formaggi molli non troppo stagionati, per ritornare su secondi, sempre di pesce, magari al forno.
    Spero di essere stato di aiuto.