in Assaggi, Italia, Umbria

Rosso di Montefalco DOC – Scacciadiavoli 2005

Rosso di Montefalco DOC – Scacciadiavoli 2005Uvaggio: Sangiovese, Sagrantino, Merlot

Umbria nel bicchiere, anche questa sera. Curioso che il nome dell’azienda, Scacciadiavoli, non abbia altri significati. Significa proprio quello. Deriva dal nome di un piccolo borgo là vicino, dove abitava un esorcista, lo scacciadiavoli, appunto. Rosso rubino scuro, non certo trasparente, anzi. Intenso e, si direbbe, complesso. I riconoscimenti sono molto netti. Non ci si può sbagliare: visciola, prugna, ciliegia appoggiate su un manto di erba bagnata. L’attacco è deciso, il calore è netto. Arriva poi una certa sapidità accompagnata da un tannino abbastanza morbido, che lega. Persistenza oltre l’ordinario. Un Rosso di Montefalco di gran carattere. Davvero consigliato.

[s3]

Scrivi un commento

Commento

Webmention

  • Rosso di Montefalco DOC – Fratelli Pardi 2006 | Enoiche Illusioni

    […] Montefalco Rosso non scrivo da davvero troppo tempo, era marzo ed era Scacciadiavoli. Allora in giro si trovava il 2005, oggi il 2006, e quello che mi è capitato tra le mani è quello […]