in Assaggi, Italia, Val d'Aosta

Valle d’Aosta, Donnas Superiore DOC – Cave coopérative de Donnas, Vieilles vignes 2004

Uvaggio: Nebbiolo

Il nebbiolo che viene dalla montagna viene vendemmiato quando le uve hanno raggiunto una fase di avanzata maturazione. Una sorta di sforzato valdostano, mi viene da pensare. Nelle annate migliori, i viticoltori tengono da parte le ultime uve vendemmiate e, dopo un breve appassimento in luoghi asciutti, producono il Vieilles vignes.

Si comincia con un colore e con un impatto olfattivo davvero importanti. Finezza ed eleganza. Grande pulizia. Note speziali, fruttate ed eteree. In bocca i tannini, morbidissimi ma non ruffiani, lo rendono molto rotondo. Ma attenzione: è vino dal grande equilibrio, forse bevuto al suo meglio. Quello che colpisce, però, è la corrispondenza con il naso. Ogni singolo aroma ritorna sul palato, con la sua spiccata pulizia. Il nebbiolo che viene dalla montagna, va detto, è buonissimo.

[s4]

Scrivi un commento

Commento