in Assaggi, Italia, Umbria

Sagrantino di Montefalco DOCG – Arnaldo Caprai, Collepiano 2003

Uvaggio: Sagrantino

Parto dal presupposto che il 25 anni di Caprai non sia necessariamente il migliore dei sagrantini, come spesso in molti sostengono. Il Collepiano, per esempio, certe volte ha una forza espressiva ed un’eleganza davvero notevoli. Che dire.. A me è piace molto. Color rosso rubino scuro ed intenso. Naso molto fine, intenso e complesso. Fruttato e speziato, soprattutto: sentori di mora, di amarena, di ciliegia, di vaniglia, di cacao, di liquirizia e di tabacco. In bocca è potente, molto tannico ma altrettanto suadente per un vino equilibrato ed armonico e molto persistente.

[s4]

Scrivi un commento

Commento

Webmention

  • I Sagrantini del nuovo millennio | Enoiche Illusioni

    […] duemilatre, invece, non ha piovuto mai, o poco, e ha fatto sempre caldo. Ed il Collepiano, almeno in questo caso, è più buono del 25 anni. Perchè meno concentrato. Qui ci sono spezie a […]